RocketTheme Joomla Templates
Home Autori
Autori PDF Stampa E-mail

licia brancoliniLICIA BRANCOLINI
Licia Brancolini nasce a Carpi (Mo) nel 1958, ma vive da diversi anni a Castelfranco Emilia con il marito e due figlie. Lavora come impiegata amministrativa nella ditta artigiana di famiglia. Da sempre amante della lettura e della scrittura, e' alla sua seconda pubblicazione, dopo il romanzo "Profondo viola" del 2015.



paolo geraPAOLO GERA
Paolo Gera nasce a Novi Ligure (Al) il 4 gennaio 1959. Attualmente vive tra Carpi e Genova, alla cui Universita' si e' laureato in Lettere Moderne con Edoardo Sanguineti. Organizzatore di eventi culturali, fondatore di gruppi teatrali, insegna e si occupa di intercultura. Ha pubblicato nel 2002 il romanzo "Zaum", Edizioni Clandestine, e on line nel 2013 il romanzo "Il calore sbagliato" (copylefteratura.org).


carucci elisacarucci virginiaELISA E VIRGINIA CARUCCI
Elisa e Virginia sono due sorelle coautrici dell'opera "Choppy", la prima con il testo, la seconda con i disegni. Per entrambe si tratta della prima pubblicazione. Elisa e' nata a Bologna il 7 giugno 2000. Frequenta il secondo anno al Liceo Linguistico "Ludovico Antonio Muratori" di Modena. Da sempre coltiva la passione di scrivere storie.

Virginia e' nata a Bologna il 31 agosto 1998. Frequenta la quarta superiore , indirizzo Beni Culturali, del Liceo Artistico "F. Arcangeli" di Bologna. Il disegno e' la sua prima passione.

rosario castronuovoROSARIO CASTRONUOVO
Lucano di nascita, emiliano di adozione. Ha pubblicato per la poesia: "Il figlio di Giovanni", Prospettiva Editrice, 2001; "Almeno torni il vento", Menna Editrice, 2005; "La lacrima dell'angelo", Ed. Ulivieri Ibiskos, 2010; "Le citta' del mio mondo", EBOOK Editore, 2013; "Dal vangelo secondo Rosario", Lucaniart Magazine; "Connubio", ilmiolibro.it, 2012. Per la narrativa ha scritto il saggio "Le maschere di Teana", Altrimedia Edizioni, 2012; il romanzo "Il paese di paglia", Rupemutevole Edizioni, 2014. E' presente nell'antologia poetica "Andata e ritorno", Edizioni del Cerro, 2006, e in quella dell'UNESCO di Modena. Ha vinto numerosi premi letterari. Alcuni suoi testi sono stati musicati dal complesso "I Taranteana". Dipinge.

rossana roberti

ROSSANA ROBERTI
Risiede a Fano (Pu), dove e' nata e dove e' tornata ad abitare dopo avere vissuto per molti anni a Modena, citta' nella quale, insieme ad altre, ha dato vita al Gruppo Donne di Poesia che dal 1987 si occupa di scrittura femminile. Laureata in Giurisprudenza, ha insegnato, ha lavorato in agenzie di pubblicita', si e' occupata di teatro per ragazzi collaborando con l'ATER (Associazione Teatri Emilia Romagna). Con l'Assessorato alla Cultura del Comune di Modena ha organizzato cicli di conferenze sui temi "Mettere al mondo" e "Il femminile nella cultura dell'Occidente". Ha tenuto corsi-laboratorio di poesia a Modena e a Pesaro. Si e' impegnata e si impegna alla crescita e alla diffusione di una nuova cultura di donne. Ha vinto numerosi premi, tra i quali il San Vitale - Bologna nel 2006, il Premio Internazionale "Elsa Buiese" nel 2007 con la silloge "La misura e l'uvetta", il Premio Internazionale FIDAPA nel 2010; finalista nel 2007 al Premio Senigallia di Poesia per inediti. Suoi testi di poesia e di critica letteraria sono comparsi su giornali e riviste. Ha pubblicato:

"Tempodamore", Modena 1968; "Neppure il sogno", Ed. FORUM, Forli', 1983; "L'estraneo e l'indicibile" in "Vi son frecce" (antologia del Gruppo Poesia della Casa delle Donne di Modena), Ed. Il lavoro editoriale, Ancona 1989; "Otto storie per un bambino di bronzo", Modena 1986; "Maternale", Editore BOOK, Castelmaggiore-Bologna 2003; "La misura e l'uvetta", Ed. DARS, Udine 2007; "Una lunga avventura", e-book sul sito www.larecherche.it.

filippo abrateFILIPPO ABRATE
Piemontese di nascita, classe 1953, romagnolo dall'infanzia, dal 1983 risiede a Pavullo nel Frignano (Mo) dove vive e lavora. Sposato, due figli. Ha cominciato prestissimo ad appassionarsi alla musica e a suonare la batteria dopo aver studiato dal famoso batterista Ubaldo Rivi di Bologna. Ha studiato lingue, ha soggiornato all'estero per brevi periodi e ha sempre affiancato il lavoro di impiegato a quello di batterista. Ha anche suonato professionalmente per quattro anni. Ama la musica in generale, soprattutto il jazz, la musica sudamericana, il folklore, la canzone napoletana classica e la musica da ballo. Ha seguito gruppi jazz come road-manager in giro per l'Europa. Ha scritto diversi articoli su personaggi del mondo musicale e ha preso parte a qualche programma televisivo come ospite. Colleziona dischi e film prevalentemente in bianco e nero. Ama gli anni cinquanta sin da quando li viveva. E' innamorato dell'Italia in tutte le sue forme d'arte. Ama la sua gente, la sua cultura e le sue tradizioni.
Esordisce attualmente con il suo primo romanzo, Il piccolo grande musicista (Ed. ROSSOPIETRA).


elvira 1ELVIRA AGLINI
Nasce a Perugia, dove vive tutt'ora.
Appassionata di narrativa, interessata in particolare alla scrittura femminile, esordisce attualmente con il suo primo romanzo, La stanza senza culla (Ed. ROSSOPIETRA).



Laila BaraldiLAILA BARALDI
Nasce a Sermide (Mn) nel 1962. Attualmente vive a Ostiglia (Mn), dove lavora presso la Biblioteca Comunale.
E' laureata in Storia Contemporanea e ha una disordinata curiosita' per le lingue e le carte geografiche. Dopo alcune incursioni nel mondo degli archivi ha iniziato ad occuparsi di biblioteche, in particolare di catalogazione e di pubblica lettura. "Cadenze d'inganno" e' il suo primo romanzo.


altLAMBERTO DOLCE
Nasce nel 1960 e risiede a Modena.
Dalla meta' degli anni '70 ha iniziato a lavorare: prima in fabbrica, poi come muratore; in seguito, da oltre trent'anni, e' assistente di anziani e disabili. Si e' impegnato a lungo in politica e tutt'ora, anche se non attivamente, e' un interesse che non trascura. Appassionato di letteratura, astronomia, storia dell'uomo, ama correre e camminare quanto scrivere. Ha pubblicato brevi racconti su varie riviste. "Orizzonti del buio" e' il suo primo romanzo.

altLELLA BOLELLI
Nasce a Castelfranco Emilia (Mo), dove tutt'ora vive ed opera.
Dopo una trentennale esperienza lavorativa all'interno del Comune di Castelfranco Emilia come bibliotecaria e responsabile dell'Ufficio Cultura, si e' dedicata con passione alla poesia e alla pittura. Ha pubblicato le plaquettes Tu chiamale se vuoi (Quaderni di Rossopietra, 2005), I like rouge (Quaderni di Rossopietra, 2009) e Mi piace il rosso (Ed. ROSSOPIETRA) che raccoglie ed integra quelle precedenti.


maria lia lotti

MARIA LIA LOTTI
Nasce nel 1948 sull'Appennino modenese (a Sassostorno), dove ben presto ha cominciato a scrivere.
Vive e opera a Modena, dove ha svolto per 33 anni la professione di insegnante di Lettere nelle scuole medie. Suoi testi poetici sono comparsi su varie riviste, tra cui NIEBO e STEVE.
Ha frequentato alcuni ambienti letterari (NIEBO, Laboratorio di Poesia di Modena e Circolo Rossopietra) e ha partecipato a reading e iniziative letterarie, mantenendosi pero' sempre in un ambito di riservatezza.
Ha pubblicato la raccolta Clessidra per i tipi di Polena a fianco della rivista NIEBO, 1985 e Regole d'aria (Quaderni di Rossopietra, 2009) in cui raccoglie i lavori degli ultimi anni e rappresenta la sintesi di tutto il suo percorso, a partire dalle radici e guardando oltre.

vilde mailliVILDE MAILLI
Nasce nel 1949 a Carpi (Mo), dove vive e lavora.
Laureata in filosofia, dopo la specializzazione esercita la professione di psicoterapeuta.
Ha pubblicato in proprio, nel 1969, A che serve utilizzando un vecchio ciclostile.
Fa parte del gruppo Donne di Poesia di Modena che le ha permesso di ritrovare la voglia di "giocare" con le parole.
Collabora con il Circolo Letterario Rossopietra che ha curato questa pubblicazione.


milena nicoliniMILENA NICOLINI
Nasce a Modena nel 1948, dove ha insegnato e vive. Laureata in Filosofia con Luciano Anceschi, fa parte del gruppo Donne di Poesia e del circolo letterario Rossopietra di Modena. Si dedica alla presentazione critica di testi letterari. Svolge continuativamente dal 1978 attivita' teatrale ed e' stata presidente dell'Associazione Teatrale non professionista Arcoscenico fino al 2015. Suoi testi, critici e di poesia, sono apparsi su varie riviste e raccolte antologiche. Ha pubblicato:
- per la poesia: "Duale", Edizioni Geiger, Torino 1975; "Lilith o del sogno", Symbola ed., Roma 1984; "Le stagioni del sogno", nel volume a cinque voci "Vi son frecce", Il lavoro editoriale, Ancona 1989; "Villa Edmea", Edizioni Mongolfiera, Bologna 1990; "La vita minima (dedicando", Cultura Duemila, Ragusa 1994; "I tagli e le giunture", Book Editore, Bologna 1999; "Trasloco", Copertine di M.me Webb, 2003: "I miei stanno bene, grazie", Quaderni di Rossopietra, Castelfranco Emilia 2007; "Romance", Ed. ROSSOPIETRA, 2010; "Tre porte ad un padre", Ed. ROSSOPIETRA, 2012; "Uno piu' uno, se facesse duale", Ed. ROSSOPIETRA, 2016.
- per la narrativa: "A chi resta", Tracce, Pescara 1990; il romanzo "L'Oscuro", Ed. ROSSOPIETRA, 2013, suo primo di fantascienza. Come saggistica ha pubblicato "Dell'Amor Cortese", Ed. ROSSOPIETRA, 2016.

maria chiara papazzoniMARIA CHIARA PAPAZZONI
Nata a Modena, dove vive e opera. Cresciuta "oscillando fra opposti destrieri", predatori dell'anima, tentennando ad ogni piccola o grande scelta della vita, giunge a trovare conforto e "voce" nella forma della poesia e nella partecipazione attiva alla vita teatrale, molto viva in citta'.
Dal 1983 segue vari laboratori e stage lavorando al Teatro San Geminiano di Modena, al Baule dei Suoni di Bologna, di nuovo a Modena con Paola Vandelli ed il lavoro "Le armi del Teatro".
Dal 1993 frequenta il gruppo di Poesia della Casa della Donne (ora Donne di Poesia) ed il Circolo Letterario Rossopietra. Ha pubblicato: Il Trentatreesimo anno (Tracce, Pescara, 1993) e Requiem per la mia Ombra (Quaderni di Rossopietra, 2006).
Partecipa attivamente a reading di poesia con vere e proprie messe in scena in chiave poetica e teatrale. Ha recitato anche, con testi tratti da Requiem per la mia ombra, all'interno dello spettacolo Fuori pista, nato dalla collaborazione tra il Social Point di Modena e il Teatro dei Venti.
Pubblicista, ha collaborato con diversi giornali e riviste, come la Gazzetta di Modena e ModenaMese (di cui ha curato la pagina della poesia).

luciano prandiniLUCIANO PRANDINI
Nato a Concordia sulla Secchia (Mo), vive e opera a Castelfranco Emilia. Dopo un'esperienza trentennale di dirigente sindacale e politico, si dedica all'attivita' di libero professionista nel campo dell'educazione ambientale e come disegnatore satirico-umoristico, e alla Scrittura in genere. Ha pubblicato:
- poesia: Armonia di Conflitti (Tracce, 1988), Acque Occidentali (NCE, 1992), Il sommesso viaggiatore (Incontri Editrice, 2008), Fule't (folletti) (Ed. ROSSOPIETRA, 2012); e, con Mojgan Heidari, due antologie di poeti persiani contemporanei: Fino alle soglie del delta (Toschi,1989) e Crediamo all'inizio della stagione fredda (Cometti, 2006).
- poesia visiva: Nel rombo del silenzio, Lassu' nell'alto Appennino, La mia Costa Rica, La fabbrica della tradizione, Universo Uomo (audiovisivi)
- narrativa: Rosso di sera, romanzo (Incontri Editrice, 2009)
- ragazzi: Nel paese di qui qua, filastrocche (Libreria del Corso, 2006), Il paese di traverso (filastrocche musicate da Cristina Ganzerla, Edizioni Wicky Music, 2011), La luna innamorata, filastrocche, (Ed. ROSSOPIETRA, Seconda edizione 2013)
- teatro: Acque occidentali (1991), Juke box all'idrogeno (2000).
- satira: POETRISUS (Ed. ROSSOPIETRA, 2010), SVACCABOLARIO (Ed. ROSSOPIETRA, 2012).
Ha diretto l'inserto satirico "La gazza ladra" per La Gazzetta di Modena. E' comparso su varie riviste con poesie, recensioni e saggi critici.
E' attualmente presidente del CIRCOLO LETTERARIO ROSSOPIETRA e della CASA EDITRICE ROSSOPIETRA.

Anderlini SilvioSILVIO ANDERLINI
Nato nel dicembre 1958, vive con la moglie Paola e il figlio Gregorio a Vignola (Mo), paese dove ha voluto ambientare le vicende del suo romanzo.
Laureato in Scienze Politiche presso l'Universita' degli Studi di Bologna, dopo un'esperienza come amministratore locale, attualmente lavora in un'associazione di categoria, occupandosi di rappresentanza sindacale.
L'Osteria del Diavolo e' il suo primo romanzo.


Bigiani EmiliaEMILIA BIGIANI
Modenese di nascita, vive e opera a Pisa.
Educatrice per molti anni negli asili nido, ha curato, insieme alle colleghe, la stesura di alcuni libri di aggiornamento per insegnanti.
Ha pubblicato: Le parole dei sogni, racconti (IBISKOS, 2008) e A volte l'onda, a volte l'ombra poesie (Ed. ROSSOPIETRA, 2013). La tessitrice e' il suo secondo libro di racconti.
Ha partecipato a diversi concorsi nazionali di poesia, piazzandosi sempre ai primi posti, e diverse sue poesie e racconti sono usciti su varie riviste culturali.
Il quotidiano "Citta della Spezia" ha pubblicato un suo racconto-denuncia intitolato Storie di Signoraggio. Caal Center Raffaella.

Farabbi Anna Maria fotoANNA MARIA FARABBI
Opera edita poesia: Firmo con una gettata d'inchiostro sulla parete, Scheiwiller,1996 in 7 poeti del premio Montale; Fioritura notturna del tuorlo, Tracce, 1996, riedita da Blu di Prussia, 2011; Il segno della femmina, Lietocolle, 2000 con cd; Adluje, Il ponte del sale, 2003; Kite, suportfolio di 9 opere grafiche di Stefano Bicini, Studio Calcografico Urbino, 2005; La magnifica bestia,Travenbooks/Alphabeta (bilingue in italiano e tedesco) 2007; Segni, con opere grafiche di Stefano Bicini, Studio Calcografico Urbino, 2008; In Nomine, con incisione di Simonetta Melani, Due Lire, 2008; Larosaneltango, canzoniere per musica di Diego Conti, Studio Calcografico Urbino, 2008; La neve, Il pulcino Elefante, 2008; La luce esatta dentro il viaggio, Aljon, 2008; Solo dieci pani, Lietocolle, 2009; Avemadra, Lietocolle, 2011; Biblioteca in Almanacco dello specchio, Mondadori, 2011; Abse, Il ponte del sale, 2013.

Opera edita di saggistica e traduzioni: Kate Chopin: il risveglio, Regione dell'Umbria Centro di Pari Opportunita', 1997; Alfabetiche cromie di Kate Chopin, Lietocolle, 2003 (monografia su Kate Chopin.); Un paio di calze di seta, Sellerio, 2004 (saggio e traduzione di racconti di Kate Chopin); Il lussuoso arazzo di Madame d'Aulnoy, Travenbooks /Alphabeta, 2009 (saggio introduttivo e traduzione di favole di Marie-Catherine d'Aulnoy)
Cura dell'opera
:Luce e Notte, esperienza dell'immagine e della sua assenza, Lietocolle, 2008; Antologia di Ammirazione Femminile per l'Associazione Il Filo di Eloisa, Lietocolle, 2008; cura e traduzione Agenda delle Fragole, Lietocolle, 2011; cura dell'opera poetica postuma di Paola Febbraro, Stellezze, Lietocolle, 2012.
Teatro:la bambina cieca e la rosa sonora, Lietocolle, 2010, su musica di Vincenzo Mastropirro, voce di Enrica Rosso, Massimo Achilli per la multivisione, per la pittura Paolo Sciancalepore.
Opera edita di critica d'arte: Maria Cammara, Poggibonsi, Lalli Editore, 1999.
Opera edita di narrativa: Nudita' della solitudine regale. marginalia, Zane Editrice, 2000; La tela di penelope, Lietocolle, 2003; Lei e' Maria, Lietocolle, 2013.
Opera edita di narrativa per ragazzi: Diario, Kabaedizioni, 2013.
Monografia sull'opera:Francesco Roat, L'ape di Luglio che scotta, Anna Maria Farabbi poeta, Lietocolle, 2005.


Gentilini Giovanna fotoGIOVANNA GENTILINI
Diplomata all'Accademia di Belle Arti di Bologna, nel 1994 partecipa alla sesta Biennale Donna di Ferrara. Nel 1995 espone alla 45esima Biennale d'Arte di Venezia. Nel 1996, insieme ad altre tredici artiste italiane, e' invitata a partecipare alla rassegna dedicata a Vanessa Bell e Virginia Wolf "Disegnare la vita" - Palazzo Massari, Ferrara - nell'ambito della settima Biennale Donna. Seguono personali e collettive. Nel 2004 pubblica con la casa editrice Eidos il libro d'arte "Il corpo disUMANO"; espone alla Biblioteca d'Arte " Luigi Poletti" di Modena e alla Scuola Internazionale di Grafica di Venezia. Con il gruppo "Donne di poesia", di cui fa parte, partecipa al Poesia Festival di Terre dei Castelli del 2007 e al Festival della Filosofia di Modena del 2008. Sue opere si trovano alla Galleria Civica d'Arte di Modena. Le sue prime liriche risalgono al 1993. Di lei hanno scritto Carlo Federico Teodoro, Mario Bertoni, Nadia Raimondi, Michele Fuoco e Simonetta Melani. Vive e lavora a Modena.